CARPI NEWS Carpi. “Steel Cucine” apre 60 negozi in Cina

81978709_811531822647043_8094461190433931264_n-7-e1580200891995L’Ad Auro Po: «L’accordo commerciale con “Shanghai Zhizhong Co.Ltd” dopo che avevamo rifiutato tante proposte presentate negli anni scorsi»CARPI. A Carpi è nota a tutti l’azienda “Angelo Po” che produce cucine dal 1922 e sta per diventare centenaria. Forse è meno noto il marchio “Steel Cucine”, azienda dello stesso settore fondata nel 1999 dai fratelli Po e quindi nell’ambito della stessa famiglia di imprenditori. L’amministratore delegato di Steel Cucine è Auro Po e nessuno meglio di lui può raccontare come nasce questa azienda rispetto alla realtà storica di Angelo Po. «La storia di Steel – dice Auro Po – è legata a stretto giro a quella di Angelo Po che, sin dal 1922, si specializza nella produzione di cucine professionali diventando un autentico pioniere nel settore. Tuttavia Steel nasce per aggredire un segmento di mercato completamente diverso rispetto all’azienda che del nonno porta il nome, ovvero quello domestico. Sicuramente l’esperienza acquisita da me e mio fratello negli anni in cui abbiamo lavorato per l’azienda di famiglia ha giocato un ruolo fondamentale, ma oggi possiamo dire che le due realtà aziendali non sono accostabili. Oggi Angelo Po, per noi, rimane il nonno: il capostipite che ci ha insegnato il valore del lavoro e che con il suo esempio ci ha motivati a credere nel valore di un’idea. Il nostro obiettivo è di rendere Steel un marchio simbolo di affidabilità, tecnologia e design non solo in Italia ma in tutto il mondo e di accreditarci sempre più come scelta perfetta per chi ama cucinare e cerca, dagli elettrodomestici, performance superiori a quelle offerte dai prodotti della grande distribuzione». Oggi Steel Cucine ha 33 dipendenti impegnati nello stabilimento di Carpi e può contare sul lavoro di 9 figure commerciali, oltre a una filiale commerciale in Olanda. L’azienda nel 2018 ha fatturato 4,5 milioni di euro, che sono diventati 4,7 nel 2019 lasciato alle spalle. L’azienda ora annuncia un piano di espansione che punta con determinazione sul mercato cinese con l’apertura di 60 negozi monomarca nelle principali città del Paese.
L’impresa carpigiana di elettrodomestici ha siglato un accordo commerciale con il partner Shanghai Zhizhong Co.Ltd: l’accordo comprende la distribuzione esclusiva dei prodotti a marchio Steel e Lancellotti, brand nato per aggredire il mercato nordamericano. L’operazione, che verrà presentata ufficialmente a Shanghai a marzo, ha un valore di circa 40 milioni di euro. L’insediamento dei primi 30 negozi è programmato già nel 2020 su una mappatura strategica del territorio. Imminente il flagshipstore di Shanghai, che sarà inaugurato ad aprile. « In prima linea – dice l’azienda – le 4 collezioni indoor di Steel Enfasi, Oxford, Genesi e Ascot, che insieme a quella Outdoor, Giardino, permetteranno a un pubblico sempre più evoluto di toccare con mano l’eccellenza Made in Italy dell’azienda, specializzata nella lavorazione dell’acciaio. Le fasi produttive avvengono interamente nel nostro stabilimento di Carpi, il cuore pulsante dell’azienda che vuole valorizzare il territorio e la manifattura italiana».
L’apertura al mercato cinese potrebbe portare in prospettiva a un ampliamento dell’organico e quindi dello stabilimento di Carpi.
«Questa alleanza – aggiunge l’Ad Auro Po – rappresenta un punto di svolta per la distribuzione in Estremo Oriente. Da anni siamo presenti in Australia, Nuova Zelanda, Singapore e Hong-Kong, ma per il mercato cinese, vista la sua importanza strategica, abbiamo voluto attendere per trovare il giusto partner che potesse garantire una capillare copertura dell’intero territorio, valutando e scartando opportunità che negli anni si sono presentate. La società Shanghai Zhizhong con i suoi oltre 200 negozi focalizzati su prodotti occidentali di altissimo livello ha la giusta mentalità, esperienza e management per promuovere i nostri prodotti».

GAZZETTA DI MODENA

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: