ISCHIA E PROCIDA NEWS Scarico a mare, la figuraccia del Ministro! Costa smentito dagli uomini della Capitaneria

INSERITO DA BARBARA PAPPACODA Gli Agenti della Guardia Costiera, hanno effettuato un capillare e minuzioso controllo ed hanno verificato de visu che il tubo ripreso nel video è appunto una pluviale, e che il liquido che scorre dalla pluviale e soltanto acqua di lavaggio proveniente dal sovrastante terrazzo. Effettuato il sopralluogo gli Agenti non hanno elevato alcun verbale né contestazione e si sono quindi allontanati avendo trovato tutto in perfetta regola e comunque nessuna violazione alle norme antiinquinamento e sugli scarichi. L’avvocato Gino Di Meglio, nell’interesse della mia assistita la “F.lli Napoleone di Napoleone Ciro & C.” Snc ha chiesto diritto di replica in merito al nostro articolo circa la diffusione di un video del Ministro Costa che riprendeva lo scarico di una pluviale. Una replica, questa dell’avvocato Di Meglio che mette in mostra, se mai ce ne fosse ancora bisogno, quando Sergio Costa sia un ministro non all’altezza del ruolo politico che riveste. E, purtroppo, non è la prima volta che Costa ci imbarazza.

Alla faccia dello “scarico abusivo” voluto dal ministro e dal “distruggere l’ambiente”, la verità della parte interessate e che risulta dagli atti è un’altra: “Gli Agenti della Guardia Costiera, hanno effettuato un capillare e minuzioso controllo ed hanno verificato de visu che il tubo ripreso nel video è appunto una pluviale, e che il liquido che scorre dalla pluviale e soltanto acqua di lavaggio proveniente dal sovrastante terrazzo. Effettuato il sopralluogo gli Agenti non hanno elevato alcun verbale né contestazione e si sono quindi allontanati avendo trovato tutto in perfetta regola e comunque nessuna violazione alle norme antiinquinamento e sugli scarichi.

LA REPLICA
Illustrissimo Signor Ministro,
con riferimento al video di cui all’oggetto, nell’interesse della mia assistita la “F.lli Napoleone di Napoleone Ciro & C.” Snc in persona del legale rapp.nte p.t. Sig. Napoleone Vincenzo, che gestisce l’attività turistico-ricettiva all’insegna “Da Maria”, sita in Ischia alla via Vecchia Cartaromana, per smentire integralmente il contenuto del post pubblicato. Si rende necessario la smentita in quanto, è pur vero che non viene menzionata l’attività né i nomi dei gestori, tuttavia dal video si evince con chiarezza il luogo e l’immobile destinato all’attività e chi conosce i luoghi, come i residenti sull’isola d’Ischia ed i clienti abituali ed i frequentatori della struttura, sono risaliti agevolmente alla mia assistita con notevole danno all’immagine, alla reputazione ed al buon nome dell’azienda.

Ciò posto va subito precisato che quello che si vede nel video non è uno scarico abusivo di liquami o comunque di acque reflue, nere o luride, bensì una pluviale che raccoglie l’acqua meteorica di un ampio terrazzo. Il video è stato ripreso da un avventore della spiaggia che insieme ad altri amici si trovavano (peraltro in violazione delle norme sul contenimento del contagio covid) sull’arenile a prendere il sole, ed è stato a sua volta fotografato dal fratello del legale rapp.nte della società da me assistita. La fotografia veniva pubblicata sul profilo facebook del primo, con la didascalia “come se niente fosse. Speriamo che tra 15 giorni non torniamo alla fase 1”.

Evidentemente piccato, uno degli avventori, nei giorni successivi alla pubblicazione della fotografia che lo ritraeva in compagnia degli amici, ha ripreso il video mentre veniva con semplice acqua dell’acquedotto lavato il terrazzo che era ricoperto da polvere di colore rosso portata dalle piogge di scirocco degli ultimi due mesi. Quella che fuoriesce dal tubo che si vede nel video, quindi, è soltanto acqua, non inquinante né pericolosa per l’ambiente.

Del resto tale circostanza è stata anche confermata dagli Uomini della Guardia Costiera di Ischia, che si sono recati sul posto a seguito della segnalazione. Gli Agenti, con la cortesia, professionalità e serietà che contraddistingue la locale Guardia Costiera, hanno effettuato un capillare e minuzioso controllo ed hanno verificato de visu che il tubo ripreso nel video è appunto una pluviale, e che il liquido che scorre dalla pluviale e soltanto acqua di lavaggio proveniente dal sovrastante terrazzo.

Effettuato il sopralluogo gli Agenti non hanno elevato alcun verbale né contestazione e si sono quindi allontanati avendo trovato tutto in perfetta regola e comunque nessuna violazione alle norme antiinquinamento e sugli scarichi.

Si rende necessaria questa precisazione in quanto i media ed i social stanno riportando la notizia, anche in maniera del tutto distorta, arrivando anche ad affermare che i titolari sono stati arrestati. La invito pertanto a rettificare il contenuto del post ed a dare opportuno rilievo alla presente smentita.
IL DISPARI

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: