Vai alla barra degli strumenti

PRIMO PIANO E ANTEPRIMA ESTATE, sarà INSOPPORTABILE con le MASCHERINE. Vi sveliamo la PREOCCUPANTE proiezione del CENTRO EUROPEO

E’ appena uscita l’ultima preoccupante proiezione del Centro Europeo per la prossima ESTATE 2020. Viene confermata la tendenza di 3 mesi con un caldo insopportabile, non solo a causa dell’anticiclone africano, ma anche perché dovremo indossare le mascherine. Scopriamo subito quale cercando di capire cosa ci aspetta per la bella stagione, quella in cui però dovremo convivere ancora con il Coronavirus.

Già nei prossimi giorni sull’Italia è in arrivo un vero e proprio anticipo d’estate con valori termici ben oltre i 30-33°C specie al Sud. Che sia il preludio di cosa ci aspetterà nei successivi mesi?

Partiamo con la nostra analisi da giugno, quando complice la maggior radiazione solare, ci aspettiamo temperature diffusamente sopra le medie, fino ad oltre +2°C, con valori già oltre i 30°C.

Poi sarà il turno del vero protagonista delle ultime estati italiane: il famigerato anticiclone africano.

Come emerge dall’ultimo aggiornamento del centro europeo tra luglio e agosto crescerà la probabilità di ondate di calore molto intense e durature. Il caldo sarà reso ancor più insopportabile dall’afa: infatti, le masse d’aria calda in arrivo dal continente africano si arricchiscono di umidità transitando sui nostri mari e questo inciderà sui tassi di umidità, provocando un maggior disagio a livello fisico. Il tutto sarà ulteriormente aggravato dal fastidio di dover portare le mascherine (fino a nuovo ordine), specie nei luoghi pubblici.

Il dato che più ci preoccupa dagli ultimi aggiornamenti è la mancanza di precipitazioni che potrebbe durare per tante settimane su diverse regioni del nostro territorio. La mappa allegata mostra l’anomalia pluviometrica a scala europea, con precipitazioni ben sotto la media climatica di riferimento. Già negli ultimi mesi sono mancate le piogge con i primi segnali di allarme. Nel corso dell’estate la siccità potrebbe diventare un rischio concreto con danni all’agricoltura e seri problemi per l’approvvigionamento idrico.

Per quanto riguarda le problematiche connesse al Covid-19 invitiamo pertanto fin da ora e nei prossimi periodi i nostri lettori a mantenere scrupolosamente le distanze e a utilizzare la mascherina ogni qualvolta non si riesca a garantire la distanza di sicurezza di almeno un metro tra due persone e a vedere l’estate 2020 in maniera diversa: è vero che le vacanze saranno stravolte, ma possiamo comunque suggerire di godere i propri posti, rimanendo nella propria regione e sfruttando le fasi meteo più favorevoli alla villeggiatura.


Rischio siccità nei prossimi mesi estivi. Precipitazioni sotto media sull’Europa sud occidentale

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: