Vai alla barra degli strumenti

PRIMO PIANO E ANTEPRIMA PROSSIME ORE, Temporali e GRANDINE Non Mollano L’Italia. Ecco QUALI saranno le ZONE ancora a RISCHIO

Rischio temporali e grandine nelle prossime ore. Rischio temporali e grandine nelle prossime ore.Il nostro Paese continua ad essere diviso in due sul fronte meteorologico. Le regioni del CentroSud, nonostante qualche disturbo, risentono maggiormente della calda influenza dell’anticiclone africano, mentre gran parte delle regioni settentrionali rimane ancora disturbato da una blanda circolazione ciclonica, più attiva in quota ma capace di mantenere elevata la probabilità di temporali.
Vediamo allora come si evolverà la situazione nelle prossime ore e quali saranno le zone ancora a rischio.

Nel corso della mattinata di sabato nubi minacciose continueranno a coprire i cieli di tutto l’arco alpino prealpino, con rovesci anche temporaleschi più probabili sui comparti centro-occidentali. Sotto osservazione i rilievi del Piemonte, quelli valdostani lombardi. Altre precipitazioni potranno cadere sul lato più orientale. Nubi sparse sui settori di pianura del Nord dove il rischio di pioggia si manterrà decisamente più basso.

Ma i cieli non saranno puliti nemmeno al CentroSud. Uno spesso tappeto di nubi lo registreremo infatti su tutto il Centro, la Sardegna fino alla Campania e la Puglia settentrionale. Qui non possiamo nemmeno escludere deboli piovaschi. Maggiori schiarite invece sul resto del Sud.

POMERIGGIO/SERA: I TEMPORALI E LA GRANDINE NON MOLLANO IL NORD ITALIA

Nel corso del pomeriggio e della sera, mentre al CentroSud non ci saranno cambiamenti sul fronte meteo, sulle estreme regioni settentrionali assisteremo ad un ulteriore aumento dell’ingerenza temporalesca. In questo frangente non sarà solo il comparto alpino e prealpino ad essere coinvolto, ma anche alcuni settori di pianura specie l’area più occidentale come il Piemonte, la Lombardia fino all’Emilia. In serata qualche piovasco potrà bagnare inoltre le pianure dell’alto Veneto. Resta tuttavia confermato come i fenomeni più intensi dovrebbero colpire sopratutto i rilievi, dove non mancheranno rovesci localmente accompagnati da episodi di grandine.

Sulla base delle previsioni e dei fenomeni in atto infatti, il Dipartimento della Protezione Civile ha rinnovato per la giornata di Sabato 16 Maggio, un’allerta GIALLA su gran parte della Lombardia per rischio di rovesci temporaleschi particolarmente intensi.

Articolo del 16/05/2020
ore 8:53
di Stefano Rossi Meteorologo

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: