SALERNO E PROVINCIA NEWS Coronavirus, la mappa del contagio: il Covid in 78 Comuni salernitani Sala Consilina e Scafati hanno registrato più casi di positività del capoluogo

INSERITO DA LEONE BUONGIORNO SALERNO – Nella metà dei Comuni della provincia di Salerno si sono registrati casi di positività al Covid-19, mentre la maggior parte delle persone che hanno contratto l’infezione è guarita. Sono questi i dati aggiornati e rivalutati a lunedì mattina dalla Protezione Civile, dopo un controllo ampio effettuato sui dati trasferiti dall’esplosione dell’emergenza anche in provincia di Salerno. Verifiche con continui aggiornamenti in stretta collaborazione con l’Asl Salerno che hanno portato al cambio di qualche unità nelle tabelle rispetto ai numeri precedentemente diffusi dopo che è stata appurata l’effettiva residenza o domicilio del contagiato. A lunedì, quindi, si attesa a quota 673 il numero complessivo di coloro che sono stati infettati dal Sars Cov 2 in provincia, i casi si sono registrati in 78 Comuni diversi. Di questi, 399 sono già guariti – un’altra trentina proprio nelle ultime ore – mentre 210 sono “positivi attivi”. I dati si aggiornano giorno per giorno, anche all’interno della stessa giornata. Non a caso, ad esempio, diverse volte i numeri comunicati dalla Protezione Civile il giorno dopo cambiano leggermente, perché dai controlli effettuati si scoprono errori di inserimento, a causa della differenza tra effettiva residenza e domicilio delle persone colpite dal virus.

Il centro dell’intera provincia di Salerno dove si sono registrati più contagi è Sala Consilina: ben 74, molti dei quali all’interno della casa di riposo gestita dalla Fondazione Juventus. Segue Scafati con 63 positivi, tre in più di quelli di Salerno, nonostante il centro dell’Agro abbia meno del 40% dei suoi abitanti. Rimanendo nella zona, chiude il podio della triste classifica Angri con 43 infetti (anche se il Comune ne conta 41) nonostante i suoi 34mila abitanti (nel centro doriano si sono registrati anche due decessi), al contrario di Nocera Inferiore (45mila abitanti) dove i deceduti sono otto, la seconda città del Salernitano per decessi da Covid 19, dopo i 10 di Sala Consilina. A Nocera buona parte degli infettati sono stati legati alla diffusione del coronavirus avvenuta nelle corsie dell’ospedale “Umberto I”. Nelle ultime ore alle stime ufficiali dei guariti si sono aggiunti altre quattro persone. In totale nell’intero territorio dell’Agro Nocerino Sarnese ci sono stati 254 casi: di questi 25 deceduti, 90 ancora positivi e 140 guariti. Qui vanno considerati anche gli alti numeri di Pagani e Sant’Egidio del Monte Albino (entrambi con 29 casi), centri che alcune settimane fa, assieme ad Angri, erano finite nel mirino della Protezione Civile regionale che pensava di istituire in questi tre comuni una zona rossa, come sottolineato pure dal governatore Vincenzo De Luca in un messaggio social. Comportamenti più consapevoli da parte dei residenti evitarono la diffusione dilagante della Covid-19.

Salvatore De Napoli LA CITTA

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: