BENEVENTO E PROVINCIA NEWS Screening e fase2, Volpe: “Fiduciosi ma rispettiamo regole”

news219000

81978709_811531822647043_8094461190433931264_n-7-e1580200891995-12-21Il direttore Asl: “Azione complessa ma importante per cercare asintomatici ed evitare focolai”di Imma Tedesco Benevento. “La situazione è abbastanza tranquilla, continuiamo a visitare le persone con le unità speciali di continuità assistenziale. C’è un alto numero di guarigioni giornaliere e nei prossimi giorni contiamo di avere un numero di guariti ancora più alto”. Così Gennaro Volpe, direttore generale dell’Asl di Benevento traccia il bilancio dell’azione messa in campo ed illustra il risultato, seppur ancora parziale, dello screening avviato sul territorio. Una fase attualmente “molto complessa” e che vede l’azienda sanitaria impegnata su più fronti a partire dallo “screening in corso con l’Istituto Zooprofilattico della Regione Campania che – precisa il numero uno dell’azienda sanitaria di via Oderisio – ha portato a effettuare più di 3mila tamponi, che stiamo analizzando in più laboratori della Campania. Al momento sono stati analizzati più delle metà ed abbiamo registrato solo un caso positivo”. Ma il direttore dell’Asl avverte: “Non ci spaventiamo che questo numero possa aumentare, in quanto stiamo analizzando una serie di asintomatici quindi potrebbero esserci persone positive. Ma questo consentirà di fare in modo che non ci saranno focolai nel territorio sannita”. Al via oggi inoltre quella fase del piano di screening regionale che “prevede anche che vengano effettuati tamponi per tutti gli operatori sanitari. Fase – spiega il direttore dell’Asl – che abbiamo avviato in più sedi: a Benevento nella sede Asl di via Mascellaro, a Sant’Agata de’ Goti e a San Marco dei Cavoti. E questa fase riguarda tutto il personale. Inoltre stiamo effettuando tamponi anche per tutti coloro che sono rientrati che al momento sono 780. Anche in questo caso è sicuramente stato fatto un ottimo lavoro di prevenzione ed abbiamo trovato solo due positivi sulle prime 400 persone analizzate. Questo ha fatto sì di verificare ed essere sereni rispetto a tutte le persone che sono rientrate sul territorio”. Dati dunque che lasciano ben sperare ma il direttore dell’Asl ribadisce la necessità di mantenere alta l’attenzione anche per il futuro: “Siamo fiduciosi – conclude Volpe – ma l’appello è di continuare a rispettare tutte le regole, dal distanziamento sociale all’utilizzo delle mascherine. Attenzioni da usare anche all’interno dei nuclei familiari”.

OTTO PAGINE

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: