SEZ. RICETTE Peperoni fritti a cura di Michele Pappacoda

A CURA DI MICHELE PAPPACODA Ci sono ricette che ti ricordano l’infanzia e la ricetta dei peperoni fritti in padella è tra queste.
Ho imparato a farla da mia mamma, che a sua volta ha imparato da mia nonna. Amo le ricette di famiglia, quelle che ho appreso in questi anni cerco di rifarle spesso e voglio proporle anche a voi.
Secondo piatto semplicissimo e gustoso, perfetto anche come contorno se presentato in porzioni più ridotte, ma è ottimo gustato col pane e nel pane. 🙂
E’ facilissima da fare e potete anche farne scorta per l’inverno… Venite a scoprire come fare. 😉

Peperoni fritti

  • Preparazione:10 Minuti
  • Cottura:15-20 Minuti
  • Difficoltà:Molto facile
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 900 g Peperoni (colori assortiti)
  • 200 g Olive nere
  • 30 g Capperi sotto sale
  • Aglio (spicchio)

Preparazione

  1. Lavate i peperoni sotto l’acqua corrente e poi asciugateli bene con un panno asciutto.
    Tagliateli a metà e privateli del torsolo, dei semi e dei filamenti interni e tagliateli pezzi più o meno grandi un paio di centimetri.

    In una padella antiaderente fate scaldare i 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva e, quando sarà ben caldo, aggiungete l’aglio precedentemente sbucciato e fatelo rosolare.

    Tirate su l’aglio e mettete nella padella i peperoni a pezzi, fateli dorare in modo uniforme, girandoli di tanto in tanto.

    Sciacquate sotto l’acqua corrente i capperi, sgocciolateli bene, ed aggiungeteli ai peperoni.
    Scolate le olive nere dalla loro acqua di conservazione, sciacquate sotto l’acqua corrente anche queste e mettetele nella padella per ultimo, circa un paio di minuti prima.

    Salate col sale fino secondo i vostri gusti e mescolate bene per amalgamere tutti gli ingredienti tra loro.
    Ecco i peperoni fritti sono pronti. Impiattateli e serviteli in tavola ben caldi, accompagnandoli con del pane a fette… Buon appetito. 😉

    Abbinamento:
    Piatto “Peperoni fritti” vino in abbinamento, bianco Campania “Greco di Tufo”
    Caratteristiche:
    I peperoni fritti hanno una discreta struttura, buona sapidità e aromaticità, con una discreta untuosità. Il vino in abbinamento dev’essere caldo e avvolgente, con acidità e mineralità ben equilibrate tra loro, buona la persistenza gusto-olfattiva.

Note

1. Per conservare i peperoni, non aggiungete olive e capperi, fateli cuocere la metà del tempo, lasciateli raffreddare, metteteli nei sacchetti per freezer e congelateli. Tirateli fuori all’occorrenza, versateli in padella e ultimate la cottura, aggiungendo poi capperi e olive. Semplicissimo, no?! 😉
2. Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione dei peperoni fritti in padella, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sulla mia pagina facebook:  Carmencita da leccarsi le dita

https://blog.giallozafferano.it/carmencita81/peperoni-fritti/

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: