PRIMO PIANO E ANTEPRIMA PROSSIMI GIORNI, l’Alta Pressione va in pezzi, tornano TEMPORALI e GRANDINE. Le PREVISIONI fino a Venerdì

Nonostante la presenza di un robusto anticiclone delle Azzorre, nel futuro prossimo non ci sono garanzie di un tempo sempre stabile e soleggiato. L’alta pressione infatti, assume una posizione un po’ troppo sbilanciata verso nord lasciando così vulnerabile il suo lato più orientale. Sarà proprio da questo angolo che l’anticiclone andrà letteralmente in pezzi favorendo un deciso peggioramento del tempo accompagnato del ritorno di temporali e grandine.
Vediamo allora cosa si prospetta sul fronte meteorologico fino a venerdì 29 Maggio.

Mercoledì 27, l’alta pressione riuscirà ancora a compiere il suo dovere stabilizzante su tutto il Paese salvo qualche timido disturbo sul medio e basso Adriatico dovuto alla presenza dei venti nord-orientali. Questi ultimi contribuiranno inoltre a garantirci un clima assai gradevole a tratti anche fresco di notte e in prima mattina, soprattutto al Nord e su alcuni tratti interni del Centro.
L’atmosfera invece comincerà un po’ ad agitarsi a partire dalla giornata di giovedì 28 quando un vortice di bassa pressione collocato sulle vicine terre balcaniche comincerà con fare minaccioso a muovere il suo baricentro verso il Nordest italiano. Insomma, una vera e propria spina nel fianco. L’aria più fredda richiamata dal vortice stesso comincerà a penetrare sul Nord Italia portando tra il pomeriggio e la sera i primi temporali a ridosso dell’arco alpino, preludio ad un ulteriore aggravamento delle condizioni del tempo previsto per le successive 24 ore.

Venerdì 29 infatti, sarà una giornata decisamente instabile per molti angoli del Paese. Partendo dalle regioni settentrionali ecco che numerosi rovesci, temporali e qualche grandinata colpiranno dapprima le regioni alpine con qualche piovasco in estensione anche alle pianure del basso Piemonte e sul Levante ligure. Sul resto del Nord avremo una spiccata variabilità ma con peggioramento su tutto il Nord con rovesci e temporali su Friuli, Veneto ed Emilia Romagna.

Anche al Centro il tempo sarà parecchio agitato segnatamente sui rilievi fino alle limitrofe aree pianeggianti dove si registrerà la maggior probabilità di temporali. Maggiori schiarite invece saranno presenti sui restanti settori di pianura e soprattutto lungo i litorali salvo temporali pomeridiani su quelli marchigiane ed abruzzesi.

E per finire scendiamo verso sud: se il sole bacerà gran parte delle due Isole maggiori e i litorali, non si potrà dire la medesima cosa per i rilievi dove il meteo assumerà caratteristiche molto simili alle regioni centrali con numerosi rovesci temporaleschi su Appennini e zone adiacenti.

Articolo del 27/05/2020
ore 7:47
di Stefano Rossi Meteorologo

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: