SANT’ANTIMO E NAPOLI NORD NEWS Giugliano, colto da malore in strada: muore davanti agli occhi della moglie

Una corsa disperata verso l’ospedale di Giugliano che si è interrotta quando mancavano poche centinaia di metri al traguardo. Aveva poco più di 70 anni ed un improvviso malore gli è stato fatale, ancor prima che i medici potessero provare a salvargli la vita.

Malore fatale prima di arrivare in ospedale
Era in compagnia della moglie e si trovava sulla circumvallazione esterna a ridosso della rotonda che va su corso Campano, quando ha sentito una forte fitta. E’ uscito dall’auto, ma non ha avuto neanche il tempo di gridare aiuto. Si è accasciato sull’asfalto ed il suo cuore ha smesso di battere prima dell’arrivo del 118.

Inutile l’arrivo del 118: l’uomo era già morto
Inutili i tentativi dei soccorritori, per l’uomo non c’è stato nulla da fare e così i carabinieri, successivamente giunti sul posto, non hanno potuto fare altro che ricostruire la dinamica dell’accaduto. Sotto choc la moglie della vittima che ha visto suo marito morire davanti ai propri occhi senza poter fare nulla per aiutarlo.

Uomo colto da malore in strada, Sei anni prima una tragedia analoga a pochi metri di distanza
Articolo tratto da InterNapoli.it de il 10/9/2014

Anziano morto d’infarto nei pressi del Decò di Corso Campano, poco prima della rotonda dove si trova il bar Belle Époque. Sul posto due ambulanze. Allertata la prima, ma giunta sul posto, da quanto si apprende, priva di defibrillatore ed è stato quindi necessario l’arrivo del secondo mezzo. Secondo testimonianze presenti al momento dell’ accaduto, l’uomo già soffriva di qualche patologia cardiaca. Sono stati proprio i passanti e le persone che si trovavano lì a prestare i primi soccorsi. L’uomo una volta accasciato al suolo, ha perso i sensi. Inutili i tentativi di rianimarlo. LUIGI MOCCIA INTERNAPOLI

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: