SARDEGNA E CORSICA NEWS Sardegna: niente election day, Comunali in autunno Scade termine per leggina, il 20/9 solo referendum e suppletive

CAGLIARI, Si spengono le speranze di chi voleva celebrare l’election day in Sardegna. Oggi, infatti, è l’ultimo giorno utile per modificare il testo della leggina approvata dal Consiglio regionale a maggio che fissava la data delle amministrative in una finestra tra il 24 ottobre e il 29 novembre. Così nell’Isola si voterà il 20 settembre, ma solo per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari e per assegnare il collegio del nord dell’Isola per il Senato rimasto vacante dopo la morte della senatrice Vittoria Bogo Deledda. Le elezioni per il rinnovo di 160 Consigli comunali – tra cui quelli l’unico capoluogo provinciale, Nuoro – previste per questa primavera, slittano invece al prossimo autunno, probabilmente a ottobre.
Le opposizioni di centrosinistra hanno chiesto sino all’ultimo, anche con una proposta di legge e una campagna social, di “risparmiare” i 9 milioni che si spenderebbero senza l’accorpamento.
E oggi con un post nel profilo ufficiale “Milia Sindaco”, il candidato sindaco a Quartu Sant’Elena – terza città della Sardegna – Graziano Milia, annuncia che “il tempo è scaduto. Ci siamo battuti per evitare lo spreco inutile di risorse pubbliche, per scongiurare la doppia o tripla (in caso di ballottaggio) interruzione dell’attività scolastica, e per tenere in considerazione le raccomandazioni del comitato tecnico scientifico nazionale per ridurre il rischio sanitario”. scrive.
(ANSA).

Miki Pappacoda

Giornalista pubblicista blogger lavoro nel campo dell'informazione dal 2010 iniziando con Positanonews e con il mio giornale Vettica di Amalfi Online

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: